Personal tools
You are here: Home ReteScuole Superiori Materiali per informare Le guide di ReteScuole Guida alla lettura delle misure previste dallo "Schema di regolamento" dei licei
Document Actions

Guida alla lettura delle misure previste dallo "Schema di regolamento" dei licei

by Tullio Carapella — last modified 2009-12-28 15:32

Al fine di favorire una conoscenza quanto più diffusa possibile dei reali contenuti del regolamento in questione e di invitare ad un serio dibattito sul tema, riassumiamo di seguito gli articoli di legge, proponiamo delle tabelle comparative dei Licei (di oggi e di domani) e alcune brevi note.

Il 12 giugno 2009 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo “Schema di regolamento per il riordino dei Licei” ai sensi dell’art.64 della legge 133/2008. Con la trasparenza che contraddistingue questo governo, le misure ad oggi non state ancora rese note nella loro definitiva stesura, malgrado siano state accompagnate da un grande battage pubblicitario. È tuttavia probabile che il testo di legge coincida con quello consegnato ai sindacati una settimana prima (il 4 giugno).

Al fine di favorire una conoscenza quanto più diffusa possibile dei reali contenuti del regolamento in questione e di invitare ad un serio dibattito sul tema, riassumiamo di seguito gli articoli di legge, proponiamo delle tabelle comparative dei Licei (di oggi e di domani) e alcune brevi note.

In data 4 giugno il governo ha inviato ai sindacati il nuovo “Schema di regolamento per il riordino dei Licei”, il cui impianto risulta descritto da 6 documenti:

 

- Allegato A: Profilo educativo dello studente

- Allegati B-C-D-E-F: Piano degli studi (Piani orari)

- Insegnamenti opzionali facoltativi

- Regolamento

- Allegato I: tabella di confluenza dei percorsi attuali in quelli di nuovo ordinamento.

- Allegato L: tabella di confluenza dei titoli di studio attuali in quelli futuri.

 

Abbiamo analizzato in primo luogo il 4° documento, che dovrebbe rappresentare il testo di legge.

Abbiamo quindi riportato la tabella degli “Insegnamenti attivabili sulla base del Piano dell’Offerta Formativa” nei limiti del contingente di organico assegnato all’istituzione scolastica”.

A seguire abbiamo inserito i nuovi piani di studio, in 4 casi messi a confronto con l’ordinamento attualmente vigente ed, in particolare, con Istituti esistenti nel territorio lombardo. In presenza di più indirizzi si è effettuato il confronto con quello con maggior numero di iscritti.

Abbiamo infine riportato le tabelle di cui agli allegati I (confluenza dei percorsi di istruzione secondaria superiore previsti dall’ordinamento previgente nei percorsi liceali del nuovo ordinamento) e L (tabella di corrispondenza dei titoli di studio in uscita dai percorsi di istruzione secondaria di secondo grado dell’ordinamento previgente con i titoli di studio in uscita dai percorsi liceali del nuovo ordinamento).

Indicazioni per la stampa del PDF

STAMPA DOMESTICA
Il file che potete scaricare qua sotto è già impaginato in modo che si possa produrre un libretto in formato A5 (15x21 cm).
Basterà stampare prima le sole pagine dispari (la pag 1, 3, 5, 7) e, sul retro di quei fogli, stampare le pagine pari.

STAMPA IN COPISTERIA
I centri stampa preferiscono avere il file non preimpaginato perché la stampa in bianca e volta viene impostata direttamente dalla macchina fotocopiartice.  Il file da scaricare, quindi è il secondo.